Meskel: la festa della Vera Croce

Meskel è una festa cristiana celebrata dalle chiese ortodosse etiopi ed eritree, commemora la scoperta della Vera Croce da parte dell’imperatrice romana Helena (Sant’Elena) nel IV secolo. In Ge’ez la parola “Meskel” (መስቀል) significa “croce”.

La festività ricorre il 17 Meskerem nel calendario etiope (il 27 settembre nel calendario gregoriano, o il 28 settembre negli anni bisestili).

In altre chiese ortodosse, cattoliche o protestanti, la festa è conosciuta come Festa dell’Esaltazione della Santa Croce. Le chiese che seguono il calendario gregoriano celebrano la festa ogni anno il 14 settembre.

Le origini

La celebrazione del Meskel prevede un grande falò, chiamato Demera. Questo rito si basa su una rivelazione che la regina Elena ebbe in sogno. Le fu detto che avrebbe dovuto fare un grande falò e che il fumo le avrebbe mostrato dove era sepolta la Vera Croce.

Così fece la regina, ordinò al popolo di Gerusalemme di portare la legna e di fare un mucchio enorme. Dopo avervi aggiunto l’incenso, accesero il falò e videro che il fumo saliva alto fino al cielo e poi tornava a terra, esattamente nel punto in cui era stata sepolta la Croce.

Meskel Demera

Secondo le tradizioni locali, Demera si celebra il giorno prima di Meskel o il giorno stesso. La legna da ardere è decorata con margherite prima della celebrazione. Il carbone dei resti del falò viene poi raccolto e utilizzato dai fedeli per segnarsi la fronte a forma di croce.

Esistono una serie di credenze sul significato di Demera, alcuni credono che segni l’atto di cancellazione dei peccati, mentre altri sostengono che la direzione del fumo e il crollo finale del mucchio indicano il corso degli eventi futuri.

Altri ritengono che una parte della vera Croce sia stata portata in Etiopia dall’Egitto. Si dice che sia conservata ad Amba Geshen, il Monte Amara.

Secondo la Chiesa ortodossa etiope, la scoperta della Vera Croce è avvenuta a marzo, tuttavia Meskel è stato spostato a settembre per evitare di organizzare una festa durante la Quaresima e anche perché la festività che commemora la Vera Croce a Gerusalemme cade a settembre .

Edward Ullendorff, una figura di spicco negli studi etiopi, ipotizza che Meskel abbia sostituito una festa pagana più antica e che sia diventata una festa cristiana intorno al regno dell’imperatore Amda Seyon nel XIV secolo.

Meskel Festival

In questo video Wode Maya si trova in Etiopia per il festival religioso Meskel.

In tutte le principali città e in tutti i paesi la cerimonia viene celebrata con molto calore e partecipazione, ma il posto migliore per assistere e partecipare alla celebrazione è senza dubbio in piazza Meskel (prende il nome dalla festività) nella capitale Addis Abeba.

Conclusioni

Grazie per aver letto l’articolo, condividilo se ti è stato utile! Se hai dei consigli o suggerimenti lascia un commento qui sotto.

AfroXentric è un blog per persone pratiche, iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere altre informazioni utili o semplici curiosità sul continente africano.

Questo blog aderisce al programma di affiliazione Amazon. Qualora dovessi acquistare alcuni prodotti tramite i link promozionali presenti su questo sito, AfroXentric riceverà delle commissioni.

Vedi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.